MegaTokyo - rilassati, t1 capiamo - qualcosa di sbagliato

  • English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)

“qualcosa di sbagliato”
tavola #939: qualcosa di sbagliato

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #1
Ping: <Pensi che ci sia qualcosa di sbagliato anche in te?>
==== vignetta #2
Kimiko Nanasawa: <Probabilmente c'è qualcosa di sbagliato in tutti, Ping-san.>
==== vignetta #3
Kimiko Nanasawa: <Alcuni di noi sono solo più svitati di altri.>
==== vignetta #4
Ping: <Ma… Piro-san ha scelto te, Nanasawa-san! Non l'avrebbe fatto se ci fosse qualcosa di sbagliato in te!>
==== vignetta #5
Ping: <Uwahh!! Mi dispiace! Non avrei dovuto darti quei dati! Non sono la persona che-->
Kimiko Nanasawa: <No, Ping-san, va bene!>
==== vignetta #6
Kimiko Nanasawa: <Io…>
Kimiko Nanasawa: <Io lo so.>
==== vignetta #7
Ping: <Davvero? Wai!! Congratulazioni!!>
Ping: <Alla fine te l'ha detto? Ha confessato il suo amore? Ha…>
==== vignetta #8
Ping: <Nanasawa-san?>

console

<lapo>

“tutto a posto!”

Martedì 2006-10-24

OK. Problema individuato. Problema risolto. dovremmo essere "up" per restarci!
Ora sono troppo in svacco per descrivervi il tutto: il classico rilassamento dopo tanta adrenalina, ma il punto essenziale è che ora Motoko sta bene.
Magari domani vi racconto meglio ;-)

Ah! Pare che sia uscito il secondo volume cartaceo nelle fumetterie! PRENDETELO!

<zviad>

“Preso!”

Mercoledì 2006-12-06

Dopo lo sforzo sovrumano degli ultimi mesi per garantire una tavola al giorno (ok, ok, qualche volta saltava… colpa mia) possiamo annunciare: l'abbiamo preso! Siamo a poche tavole di distanza da Piro, per cui da questa settimana faremo tre tavole, il lunedì, mercoledì e venerdì, come la versione originale. Le poche tavole che ci separano le manterremo per avere un po' di tempo per gestire problemi o impegni improvvisi o simili (anche noi abbiamo una vita sociale, no? beh, almeno qualcuno di noi…). A proposito di vita sociale, o quasi, le lezioni mi chiamano; alla prossima!