MegaTokyo - rilassati, t1 capiamo - E3 Ossessione

  • English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)

“E3 Ossessione”
tavola #5: E3 Ossessione

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #1
Largo: Che schifo. Sto iniziando a essere davvero incazzato.
==== vignetta #2
Piro: A…
==== vignetta #3
Piro: Akari-chan…
==== vignetta #4
Largo: Oh, Cristo santo smetti di sbavare. Cerchiamo di capire come entrare.
Piro: Hai~…

box delle news

logo Nuvole Elettriche
(20 Novembre 2017) L'ultima tavola.
(20 Novembre 2017) L'ultima tavola.

console

<lapo>

“si salpa!”

Lunedì 2003-03-24

Beh, che dire?
Benvenuti sulla barca... il progetto MTi è pronto per salpare!

Inizierò con il rispondere con le domande di rito:
Chi? L'idea originaria è mia, non ricordo esattamente quando mi è venuta, ma quasi sicuramente nelle due settimane di intensio lavoro a Kemen, laddove ho anche conosciuto briareos. Gli altri membri dell "staff MTi" sono tutti miei amici da anni.
Come? Beh... con tanta pazienza =) Il lavoro è molto facilitato dal fatto che il 'lettering' è fatto in modo totalmente automatizzato, grazie alle librerie GD di PHP. Potrà capitare in futuro che 'miglioreremo' quanche traduzione, la cosa modificherà l'immagine appena qualcuno la leggerà.
Cosa? Beh, se non sapete di cosa sto parlando... forse siete sul sito sbagliato 0=)
Perché? Perché, perché... che domanda difficile. Scegliete una risposta a caso: "perché sì", "perché ci piace farlo", "perché ai fan piace sempre fare qualcosa per le cose di cui sono fan", "perché ho troppi amici che non apprezzano MegaTokyo per il semplice fatto che non sanno l'inglese".
Quando? Quando? Beh, adesso, altrimenti non potreste leggere questo testo. Per quanto? Per sempre, fino a prova contraria. Ogni quanto? Uscirà una nuova vignetta italiana al giorno, fine settimana esclusi. L'unica cosa che mi preoccupa un pochino è che entro la vignetta 9 dovrò "migliorare" il motore di lettering per supportare font e/o dimensioni diverse... e questo capiterà non tanto in là, ovvero giovedì prossimo... argh.. tempo libero, manca, respiro, argh... 0=)

Risponderò anche alla domanda che i più maligni di voi si staranno sicuramente facendo: sì, abbiamo il benestare di Piro.

Che altro dire? Beh, le frasi di rito per l'apertura direi che le ho pronunciate... e per oggi direi che può bastare.

A risentirci in questi spazi.
ラポ

<jastar>

“Rotella, perline e conquistadores”

Lunedì 2003-03-24

Ogni volta che ci ripenso rimango affascinato e lievemente turbato: io (come molti altri) solo la vittima ideale in balia di un agguerrito team di pubblicitari e designer senza scrupoli.
Tutto è nato durante la creazione di questo sito e in particolare della stesura di questo rant di apertura. Io e Lapo stavamo guardando il .com per rendere questa pagina il più possibile simile all’originale, studiando l’ultimo rant di Piro.
Leggendo del suo ultimo acquisto e delle gioie che lo zio Mac gli sta dando, ho letto anche di LUI.
L’avevo visto anche sulla foto in cui troneggia il Powerbook, ma credevo fosse un accessorio dato dalla Apple in occasione del salasso abbinato all’acquisto di un loro computer.
E invece no… Un accessorio che ogni “utente partito per la tangente” (come me) vorrebbe: quella “rotella”, con la base di color blu cobalto radioattivo, mi ha stregato molto di più di ogni gadget di ThinkGeek, molto di più del Personal Password Manager e della pistola spara-anelli-di-fumo che solo Lapo avrebbe potuto comprare.
È un’idea semplice, pulita, accattivante, ma soprattutto è un oggetto assolutamente inutile. Nonostante tutto, probabilmente lo comprerò. Perché? Non ne ho idea. Mi piace esteticamente e so che, sforzandomi, troverò un utilizzo fantasioso.
Leggendo la recensione che Wired ha fatto sul PowerMate (questo è il suo nome), la moglie dell’ideatore racconta che “è la luce alla base dell’oggetto ad attrarre le gente” e “Le persone lo vedono brillare e pulsare sulla scrivania di qualcuno e vogliono capire che diavolo sia”.
Mi vengono in mente i conquistadores e le perline di vetro…

Cambiando argomento: spero che gradirete il nostro lavoro di traduzione di Megatokyo, perdonandoci eventuali inesattezze o libertà nella traduzione, e che vi divertirete nel leggere/rileggere questo fantastico comic.

Ora vi lascio, mi serve una carta di credito… Lapoooooo……
Have Fun