MegaTokyo - rilassati, t1 capiamo - mappare il reale

  • English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)

“mappare il reale”
tavola #434: mappare il reale

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #1
Piro: Non è successo niente! Io non… non c'era niente…
Miho: Allora dimmi, Piro.
Miho: Se avessi saputo che ero una ragazza…
==== vignetta #2
Miho: saresti stato più ricettivo alle mie avances?
==== vignetta #3
Piro: Eh? Uh… Ehm io…
==== vignetta #4
Piro: Senti, l'intera esperienza è stata strana. Tu stavi cercando di manipolarmi. Il mio personaggio di 'Endgames' è importante per me, e tu stavi cercando di controllarla!
Miho: Ma chi ha manipolato chi? In qualche modo riuscisti a fare 'preoccupare' numericamente il mio personaggio per il tuo.
Miho: E questo portò alla mia rovina.
==== vignetta #5
Miho: I giochi sono basati sui numeri. I numeri hanno un legame vago con le cose del mondo reale.
Miho: Associare numeri a cose come forza ed energia è facile. Mapparci le emozioni è molto più difficile.
Miho: Prendi Ping, per esempio.
Ping: Nani?
==== vignetta #6
Miho: Lei è un dispositivo di input/ output per simulatori d'appuntamenti.
Miho: Quei giochi ten-dono ad essere non realistici.
Miho: Sono fantasie maschili che usano semplici modelli per mappare le emozioni in favore di giovani ragazzi soli.
Miho: La mappatura emozionale di Ping è molto più complessa e realistica.
Miho: Io penso che lei sia progettata per prendere quei giochi poco realistici e renderli più 'reali'.
==== vignetta #7
Miho: Ti sei mai chiesto quanto Ping possa essere realistica?
Miho: Fisicamente parlando?
Ping: Nani, Miho-chan?

console

<lapo>

“Novità Tecniche”

Venerdì 2005-03-04

Come avrete probabilmente notato, ho apportato delle novità abbastanza sostanziali (e controverse) al sito: ad esempio ora, per default, mostra solo le 10 tavole che seguono e precedono la attuale e non la lista completa, in modo che la dimensione della pagina sia decisamente inferiore.
Subito sotto potrete notare un link chiamato "Lista completa delle tavole", che vi permetterà in ogni momento di vedere l'elenco completo, ordinato per ordine di pubblicazione oppure per ultimo aggiornamento (sì, perché correggiamo anche le tavole vecchie, quando non ci soddisfano al 100%).
Un'altra novità si chiama my megatokyo ed è il principale motivo per cui mi sono "permesso" di fare scelte che possono essere controverse: da ora in poi ognuno di voi potrà decidere come preferisce utilizzare il sito; come renderlo più adatto all'uso che voi ne fate.
atene buon uso.

alla prossima,
  Lapo

<lapo>

“Bizarre Uprising”

Venerdì 2005-03-04

Bizarre Uprising

Che dire? Bello!
Ho scoperto molto di recente questo fumetto online e mi ha subito colpito.
Non sempre è facile spiegare perché qualcosa "ci piace", anzi probabilmente in quei casi in cui la sensazione è più forte è ancora più difficile da spiegare. Quello che so è che questo È uno di quei casi, il resto sono solo ipotesi autoriflessive: che sia per l'ambientazione "liceale"? dubito, non sempre è un'ambientazione che apprezzo; che sia per la componente "fantastica" (non sto a precisare oltre, per non non spoilerarvi troppo…)? è già più probabile, ma certamente non è solo quello; che sia anche un po' per la leggera sensazione di "fatto in casa" che trasmette? può essere; a ben pensarci, forse, la cosa che più me lo fa piacere è che la personalità dei personaggi è molto curata ed entro poche vignette inizi a sentirli più come amici che non come personaggi di un fumetto.

Beh, che altro dire se non: “leggetelo, ve lo consiglio caldamente”.

Potreste però incontrare un problema: se state leggendo questo rant significa che probabilmente leggete l'inglese peggio dell'italiano (altrimenti sareste su megatokyo.com e non su megatokyo.it) e, ahimé, Bizarre Uprising è esclusivamente in inglese.
Per ora.
Voglio dire: se qualcuno di voi invece sapesse abbastanza bene l'inglese, se il fumetto gli piacesse abbastanza da volerci "perdere" un po' di tempo dietro traducendolo, beh allora… allora dovrebbe scrivermi e dirmelo, perché non ci metterei né 3 né 4 ad adattare il codice creato per megatokyo.it e far nascere una nuova splendida traduzione.
So già che gli autori (Razlo e Yuji) sono favorevoli alla cosa.

al prossimo rant!