MegaTokyo - rilassati, t1 capiamo - GPM: preparazione volume 4 - cover quasi definitiva

  • English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)

“GPM: preparazione volume 4 - cover quasi definitiva”
tavola #326: GPM: preparazione volume 4 - cover quasi definitiva

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #1
[non è un fumetto]: Settimana della preparazione per la Graphic Novel - Ancora cover…
[non è un fumetto]: OK, sulla destra potete vedere la cover definitiva - beh, la sua versione a matita. Comincerò a colorarla venerdì.
[non è un fumetto]: La cover è solo una parte di un'immagine molto più grande che gira intorno al volume - ci sarà anche una città nello sfondo, e gli schizzi qui sotto sono di Miho, Yuki e possibilmente Erika che abbellirà la quarta di copertina.
[non è un fumetto]: È da notare che quelli che ho scannerizzato sono vari strati di carta da lucido - è un casino, ma è il modo in cui vengono fuori i disegni più curati.

box delle news

logo Nuvole Elettriche
(24 Maggio 2018) L'ultima tavola.
(24 Maggio 2018) L'ultima tavola.

console

<lapo>

“Vittima sacrificale”

Venerdì 2004-10-15

Vittima sacrificale

Vittima sacrificale. Dello spam.
Sì, ieri ho avuto questa illuminazione, quando ho notato che METÀ dello spam ricevuto dai mail server di m4d è diretto alla mia casella (lapo@lapo.it).
E alcuni di voi staranno dicendo: e per forza, cavolo, metti la tua e-mail in chiaro su un sito famosissimo e visitato da migliaia di persone come è megatokyo.it!.
Che dire: avete ragione e non solo, oso usare la mia email persino in "From" e in firma sui newsgroup! (che è fondamentalmente il modo più sicuro e veloce per finire nelle liste di email degli spammatori).
Ma oramai da qualche anno ho deciso di non lasciarmi condizionare da "pochi cattivoni", di non lasciarmi costringere a scomode, inestetiche e sopratutto poco efficaci "occultazioni" della mia e-mail. Farlo sarebbe come ammettere che ho perso, che hanno ragione loro.
Questo, poi, per non parlare dei virus. Il mio mail server è stato senza antivirus nell'ultima settimana e solo nelle giornate di sabato e domenica ho ricevuto 3000 email-virus (di quelle tipiche da 35-45Kb). Tremila.
Ecco cosa mi porta a definirmi "vittima sacrificale".

La difesa.
Vittima sacrificale sì, ma mica stupido. Mentre da un lato non gradisco essere costretto a comportarmi da paranoico nella dubbia speranza di evitare lo spam (sì, perché tanto prima o poi ci finiamo tutti su quelle liste, è solo una questione di quando), dall'altro lato non sto certo con le mani in mano.
Ad esempio sul mail server di m4d (che poi è anche il "mio" mail server, dato che è MX anche per il dominio lapo.it) ci sono due protezioni allo spam e ai virus: l'anti-virus clamav e l'anti-spam SpamAssassin, entrambi prodotti liberi e gratuiti.
A che pro, chiederete voi?
Beh, per il semplice motivo che questi due programmi sanno fare il loro porco lavoro dannatamente bene.

La vittoria.
La vittoria quindi, almeno temporaneamente, è dal lato del bene, come in ogni film d'azione che si rispetti.
La lunga lotta tra il bene e il male comunque continua…

<lazyboy>

“Commiato”

Lunedì 2004-10-18

Cari lettori di Megatokyo, è venuta l'ora di darvi il mio commiato.
Ebbene sì, ora che mi sono dovuto (temporaneamente, credo), adattare ad un orario "lavorativo" che mi tiene fuori di casa 9 ore al giorno, senza contare l'ora e mezza complessiva di spostamenti, e dovendo comunque dedicare non poco tempo a quello che è il progetto personale mio e di Clem, ovverosia il Covo degli sbronzi (che ultimamente ci sta dando parecchie soddisfazioni), non riuscirei a dedicarmi appieno alla traduzione di Megatokyo.

Ecco, ho usato un periodo lunghissimo, quindi non escluderei di essermi perso e aver scritto qualcosa di senza senso. Nel qual caso perdonatemi.

Che poi ad esser sinceri era da qualche mese che non stavo combinando più un cazzo, e non mi sembrava corretto nei confronti degli altri. Almeno, ufficializzando la cosa, ho un po' più l'animo in pace.
Anche se.
Anche se un pochino mi sento in colpa, lo devo ammettere. Ma so che Lapo se la può cavare benissimo senza di me, e del resto nuove menti sono già arrivate a dargli man forte.

Quindi, questo è un saluto. Non un addio, che non si sa mai. Ma per ora non potrò più prendermi il merito di rendere questo stupendo fumetto accessibile ad un pubblico italiano.
Statemi bene!