• English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)
“DTM: Un uomo di lettere”
tavola #315: DTM: Un uomo di lettere

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #1
[non è un fumetto]: <piro> dom? ci sei? *dom mette giù il vol.14 del manga GTO <dom> checcè? <piro> Sono vuoto, amico. puoi fare una rapida DTM? <dom> certo, credo… <dom> Bene, ecco il mio appuntamento con rosie e le sue cinque sorelle… <piro> TMI TMI TMI! <dom> Oh, scusa, davvero. *piro si artiglia gli occhi
==== vignetta #2
[non è un fumetto]: Vediamo. Ho lavoro domani, e ho già usato la mia quota di humor sessuale…
[non è un fumetto]: Ah! Posso leggere una lettera.
==== vignetta #3
[non è un fumetto]: Vediamo cosa c'è nella casella oggi… "Dove lavori?" Naa, non mi piace.
[non è un fumetto]: "Dov'è Largo?" Bah, ho già risposto dozzine di volte…
==== vignetta #4
[non è un fumetto]: Ah, eccone una bella! "Ehi, cos'hanno fatto Miho e Ping l'altra notte, e perché ha fatto diventare Ping da kawaii a kowai?"
[non è un fumetto]: Beh, questo è ciò che volevate da tanto tempo…
==== vignetta #5
[non è un fumetto]: <Tohya-san… non lì!>
[non è un fumetto]: <Fidati di me…>
[non è un fumetto]: CENSURATO
[non è un fumetto]: <Mi fa il solletico!>
==== vignetta #6
[non è un fumetto]: Ah! Sì, certo. Sognate. Il peggio che Miho ha fatto è stato insegnare a Ping come premere cancel a CvS2
[non è un fumetto]: Prossima domanda: "I Ph34rbot di Largo, sono veri? Voglio dire, davvero."
==== vignetta #7
[non è un fumetto]: La risposta breve è "più o meno…"
[non è un fumetto]: <Ehi, Mamma, Mamma! Perché quel Famicom ha sopra una bombola di gas?>
[non è un fumetto]: (P34rbot fuori schermo perché Dom è dannatamente stanco.)
==== vignetta #8
[non è un fumetto]: Va bene, spazio per altre due. Prima una breve:
[non è un fumetto]: "Perché non disegni mai veramente, invece di usare quelle cavolo di lineette?"
==== vignetta #9
[non è un fumetto]: Perché disegnare non è per niente divertente quanto scrivere. Oh, e anche perché voglio che tutti voi soffriate come Fred e me quando non dormiamo a causa di MT.
[non è un fumetto]: E l'ultima domanda "Perché usi lo stesso stile in tutta questa dannata cosa, tu pigro figlio di una scimmia?"
==== vignetta #10
[non è un fumetto]: È perché… non voglio che vediate la mia stanza.
[non è un fumetto]: (Lattine di coca vuote.)
[non è un fumetto]: (Schifosi testi per MT, scartati.)
[non è un fumetto]: (Computer, da qualche parte sotto CD e carta.)
[non è un fumetto]: Censurato
[non è un fumetto]: (Lacrime al perdente, linea di tiro di mezzanotte)
[non è un fumetto]: Dannazione…
[non è un fumetto]: Lo sapevo che uccidere Piro era una brutta idea.

box delle news

console

<lapo>

“Studio matto e disperatissimo”

Giovedì 2004-07-08

Studio matto e disperatissimo? Mah, veramente non mi risulta.
In realtà in questo periodo sto sopratutto lavorando per Rockol (un po' di soldi prima delle vacanze non guastano mai) e continuando il mio stage di tesi in Eutron.
Lo studio per gli ultimi due esami, purtroppo, ne risente.

Ma in fondo che vi interessa di tutto ciò? Veniamo al sodo ;-)

coding matto e disperatissimo
Il "sodo" è che sto sviluppando (anzi, direi "ho quasi finito di sviluppare") un sistema per permettere ai traduttori di MegaTokyo di lavorare in locale e non direttamente sul server, sveltendo di molto il lavoro di inserimento in DB delle traduzioni. Questo dovrebbe aiutarci a essere sempre più "in orario".

Ah, oddio, a questo proposito: quasi scordavo il presentarvi il nuovo membro dello staff: zviad!
Il resto della presentazione suppongo la farà da solo in un prossimo venturo rant ;-)

Aggiungo anche: come sto impegando, in questi giorni, il tempo che tolgo al sonno dato che di giorno di tempo libero proprio non ne ho?
Ad esempio ho comprato e finito Prince of Persia: the Sands of Time. Lo considero certamente uno dei migliori "sequel 3D" mai visti e in assoluto uno splendido gioco. Unica pecca, forse, è che è abbastanza corto (l'ho finito, alla prima, in 10 ore e 46) e con una ri-giocabilità piuttosto bassa.

Beh, torno al mio studio matto e disperatissimo...

<zviad>

“Another one”

Mercoledì 2004-07-21

Come annunciato da tempo (eh, sono una rockstar, mi faccio aspettare) eccomi a voi, nuovo traduttore entrato nell'olimpo dello staff di MegaTokyo.it. Dopo aver superato prove umanamente inimmaginabili (una per tutte: le lezioni tecniche di Lapo in chat per imparare ad usare il MegaLettering) finalmente ho potuto letterare la mia prima vignetta, cancellando preventivamente un paio di traduzioni francesi, ma questi sono solo piccoli incidenti di percorso che non devono intaccare il lavoro di un traduttore (e poi, insomma, erano francesi!).

Come da rito, ci sono delle domande a cui dovrei rispondere, meglio lo faccia subito: ho cominciato a leggere MegaTokyo forse un anno fa, linkato da una storia di kuro5hin.org che parlava appunto di webcomic, ma dopo aver dato una scorsa veloce alla versione inglese ho malauguratamente deciso che non mi piaceva. Invece, ci sono tornato per caso qualche settimana fa, nella parte italiana, e questa volta ho letto d'un fiato le vignette tradotte (sì, sono un universitario, perchè?). Poco dopo, mi prodigavo per entrare nello staff.

Alcune cose su di me: mi chiamo Stefano, ma mi potete chiamare zviad, ST o esseti, vi rispondo lo stesso; vengo dal profondo (!) nord-est, sotto un puntino sulla carta geografica vicino a Padova, sono appassionato di informatica (nel senso aulico quanto in quello della geekiness - no, non ho mai compilato il geek code, ci sono dei limiti che non voglio superare) di matematica (che é anche ciò che frequento all'uni), degli anime di Miyazaki, della musica dei Radiohead e dei Sigur Ròs e della pizza (sì, come le tartarughe). Questo piccolo elenco é ovviamente per le ragazze con gusti simili che possono cliccare sul mio nome in alto. Quelle con gusti diversi, possono farlo lo stesso. Ah, sono alto bello e ho un certo sapor mediorientale, speriamo non mi arrestino, coi tempi che corrono.

Veniamo ad argomenti più seri: le vacanze. Lo staff di MegaTokyo.it, di cui sono fiero portavoce, ha deciso di venirvi incontro e fare in modo che al rientro dalle ferie non abbiate decine di strip da leggere, così ci prendiamo una pausa, fino all'incirca a settembre. "Ma come, ha appena iniziato e già smette!" sento dire dal pubblico; il lavoro invece proseguirà, per evitare alcune carenze di strip di troppo al ritorno. Lavoriamo per voi, insomma.

Saluti quindi a tutti i fan di questo progetto, con la speranza di contribuire con un buon impegno di traduzione, se non con i rant, che vi annuncio già, saranno sporadici. Preferisco lavorare nell'ombra.

Alla prossima,
zviad