MegaTokyo - rilassati, t1 capiamo - DTM: la grande avventura di dom e ed

  • English
  • Deutsch
  • Italiano
  • Français
  • Nederlands
  • Suomi
  • Polski
  • Norsk
  • Interlingua
  • Srpski
  • Español
  • Português (Brasil)

“DTM: la grande avventura di dom e ed”
tavola #191: DTM: la grande avventura di dom e ed

storyboard

clicca per espandere ==== vignetta #0
?: (Dom finalmente fa un po' di trama)
==== vignetta #1
Ed: Ehi Dom, cosa pensi di fare in Giappone?
Dom: Mmh?
==== vignetta #2
?: (flashback stile DTM)
?: (Top Secret)
Capo di Dom: Dom, abbiamo ricevuto dei rapporti che indicano che un prototipo SEVS, con l'EDS beta, è attivo in Giappone. Vogliamo che lo rubi. Qui c'è la lista dell'inventario.
Dom: Sì, signore.
==== vignetta #3
?: (flashback stile DTM)
Dom: (Lista armi…)
Capo di Dom: Sii cauto, gente della Sony potrebbe tentare di intralciarti. Non aver paura di fare vittime, i PR si occuperanno di tutto.
Dom: Fiiko! Voglio dire, ho capito, signore.
==== vignetta #4
Dom: Uccidere un po' di zombi.
Ed: Fico.
Dom: E tu?
==== vignetta #5
Dom: (flashback stile DTM)
Capo di Ed: Ehi, novellino. I nostri ragazzi in Giappone dicono che c'è un'unità SEVS-44936 difettosa a Tokyo. Ci hanno richiesto un po' di potenza di fuoco, e quella sei tu.
Ed: E cosa dovrò fare una volta là?
Capo di Ed: Cerca e distruggi questa unità prima che qualcuna delle altre compagnie possa metterle addosso le mani.
Ed: E se trovo una spia?
Capo di Ed: Uccidila. Il controllo notizie si occuperà del casino.
==== vignetta #6
Ed: Uccidere zombi. Largo ha detto di aver bisogno del nostro aiuto.
Dom: Mi fa piacere sapere che stiamo dalla stessa parte.
Ed: Sì. "Un amico ha bisogno", giusto?
Dom: Già.

box delle news

logo Nuvole Elettriche
(20 Agosto 2018) L'ultima tavola.
(20 Agosto 2018) L'ultima tavola.

console

<lapo>

mixovirus influenzale

“Mixovirus bastardo!”

Domenica 2004-02-01

Ma vi pare che uno non possa neanche prendersi una settimanetta di vacanza forzata che tutto cade a rotoli?

Ecco cosa succede ad essere gli unici a mettere le mani sul server...

Va beh, ragazzi, intanto vi regalo questa inaspettata vignetta domenicale (non senza fatica! ancora mi reggo a malapena in piedi) e poi cercherò di non farmi fregare più così facilmente 0=)

Lapo

PS: ah, e checché ne dica Clem il *MIO* editor non è un terno al lotto, è un cocco perfettamente funzionante; non è colpa mia se è troppo affettuoso e sentiva la mia mancanza!

<clem131>

una torta by P_chan

“Scusate il ritardo”

Mercoledì 2004-01-28

Scusate il ritardo nella pubblicazia di nuove vignette, ma siamo lievissimamente presi a cercare di capire come mai l'editor non funziona. Ultimamente è un terno al lotto O_°'.
Gh.
Lazyboy ha da qualche tempo la incomprensibile mania di andare al covo degli sbronzi di GIOVEDI'(sì, ho proprio detto GIOVEDI'), il che è assurdo, non solo perché il venerdì è giorno di alzata presto come gli altri 4 giorni feriali, ma soprattutto perché stasera io ci avrei voglia di andare lì e darci dentro ma lui c'è già stato ieri...
Stanotte mi sono addormentato su un vecchio spettacolo di Luttazzi, non tanto perché non fosse divertente quanto perché avevo sonno. C'era una battuta su "meno male che Cristo non era masochista se no avremmo dei crocifissi con *CENSURA*", la classica battuta alla Luttazzi, come per dire "Haha, pappapero, visto che io potevo dire tutto quello che volevo anche le cose più provocatorie, visto, visto, eh, eh? Cicca cicca, perché facevamo che io ero Luttazzi e potevo dire quello che mi pareva, ha-ha!".
Decisamente ridicolo. Sei un comico. Bravissimo. Arrivato. Affermato. Fai ridere. Che bisogno hai di insultare l'altrui religione.
Che poi lui a questo punto ti risponde: "Sei cattolico? Perdonami!" che dimostra come di cristianesimo ne sappia meno di un embrione di cavallo.
Deve aver avuto dei grossi(grossi)(GROSSI) problemi psicosociosanitaricardiovascomuscolari da molto molto molto piccolo:
a) con le donne
b) con la chiesa
ma GROSSI. GROSSI, eh.
Vabbé.
In attesa che qualcuno sistemi il Megalettering, vi propongo l'ennesima ricettina superfiga che mi è stata passata dalla mia amica Paolino. La quale, ripeto, NON è un travestito, è una donna VERA, giuro, tra l'altro molto graziosa. Dunque, d'ora in poi tocca chiamarla p_chan. E' il nick che si è scelta per il covo degli sbronzi, e così sarà. Scatenate la fantasia per capire cosa significhi la 'p', perché ce ne sono parecchie di possibilità: Paolino, Pakko, Pappa eccetera eccetera. Aggiornate la vostra rubrica.
Dicevo, p_chan mi ha dato una ricetta di biscotti molto facile: ve la allego come al solito, sperando che qualcuno ne possa gioire come me e i miei compagni di gioco di ruolo che domenica in 3 minuti ne hanno spazzati via una ventina. Come al solito, la ricetta viene copiata così come è stata mandata, i commenti sono quindi originali di p_chan. Credo che questo fatto, questi commenti e chiose e glosse originali, filologicamente siano parecchio interessanti, da un punto di vista esegetco, perché, vedete... secondo Umberto Eco... eh? ah, sì, la ricetta. Eccola qua.

Ricetta per i cookies al cioccolato all'americana di p_chan
chocolate chip
fudge cookies

Ingredienti per 36 biscotti circa:
- cioccolato fondente 150 gr
- farina 200 gr
- 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (io ho messo la
fecola di patate al posto del bicarbonato, senza una
ragione precisa tra l'altro O_O').
- burro 150 gr (al solito, consiglio di ridurre il
burro e aggiungere un olio d'oliva).
- zucchero di canna 120 gr
- zucchero bianco 100 gr
- melassa, 1 cucchiaio (io ho messo il miele)
- estratto di vaniglia (se proprio vuoi, ma se metti
il miele sarebbe meglio di no, è già profumato di
suo).
- 2 uova
- cacao amaro in povere 50 gr
- gocce di cioccolato fondente 90 gr

Metti su una musica adeguata (il ritmo è importante in
queste cose, consiglio "paint it black" versione Bob
Dylan & U2).
Sciogli il cioccolato a bagnomaria; setaccia la farina
con il bicarbonato (o la fecola). Nel frullatore monta
a crema il burro (e l'olio), aggiungi lo zucchero, poi
il miele (o la melassa e poi l'estratto di vaniglia).
Metti il tutto in una terrina, aggiungi il cioccolato
fuso, un uovo dopo l'altro e il cacao; incorpora la farina un poco
alla volta. Ah, e le gocce di cioccolato alla fine,
non dimentichiamo le gocce o c'è poca cioccolata nei
biscotti.
Fodera la piastra (o meglio LE piastE) con la carta da
forno ed imburrale.
Ok, dicevamo, fodera le piastre; ricava dall'impasto
delle palline delle dimensioni di una noce e mettile
sulle piastre, un poco distanziate fra loro.
Schiacciale leggermente con le dita, ed inforna per
circa 10 minuti (180°). I cookies devono rimanere un
poco umidi, quindi attento a non cuocerli troppo (io
l'ho fatto, dopo potevi utilizzare quei biscotti per
ristrutturare casa! Son riuscita a mangiare quella
partita di biscotti solo nel caffellatte ;_;).

fine ricetta per i cookies al cioccolato all'americana di p_chan
Note tecniche: OCCHIO AL BICARBONATO! La prima volta che li ho fatti ne ho messo un CUCCHIAIO intero. Li ho messi in forno e si sono gonfiati a pallone da basket, per poi sgonfiarsi subito e cuocersi a spessore molto limitato. La seconda volta, invece, ne ho messo un cucchiaino giusto, ed è andato tutto bene. Li ho messi dentro a noce senza nemmeno schiacciarli, il calore gli dà in modo naturale la forma. Quando li estraete, sono morbidini al tocco. Devono asciugarsi e seccarsi un po, quindi non spaventatevi. Vedrete che, se avete cotto per il tempo giusto, dopo un'oretta fuori saranno croccanti e dentro resteranno morbidi e gommosi. Il mio secondo tentativo ha ottenuto un enorme successo:)
Provate anche con la farina di cocco ;)

Bene, come concludere... domani si va all'improvvisazia teatrosa con Lazyboya (vedi rant a sinistra); scriveremo una coppia di rant con le nostre impressioni. Lui ancora non lo sa, ma è così.
Bacibaci
clem
se avete dei problemi a capire questo rant, scrivetemi, ve ne manderò una copia in XHTML 1.0